04/05/14: 35a EDIZIONE VAI COME VUOI!

CLASSIFICA GARA

 

CLASSIFICA GARA CORTA

VCV Corta 2014.xls
Tabella Microsoft Excel 43.0 KB

La 35a edizione della Vai Come vuoi! conferma il trend positivo di crescita della nostra creatura, che da semplice garetta locale si è evoluta fino a diventare una delle più importanti manifestazioni Genovesi. Ieri la Vai come vuoi era chiamata all’esame di maturità: non era infatti semplice ripagare la fiducia che Fondazione Vodafone, il progetto Correre Insieme e UISP avevano riposto nella nostra società. Fortunatamente ieri mattina tutto è andato per il verso giusto e la splendida giornata di sole estivo ha invogliato i podisti genovesi a venire a correre nel Parco di Villa Serra, che si è lentamente riempito dei diversi colori delle varie società sportive. Quasi 400 persone hanno creato un serpentone che ha invaso le strade di Manesseno, e un centinaio di bambini hanno fatto da contorno creando una cornice da sogno. I veri vincitore della 35a Vai come vuoi sono stati tutti coloro che ieri hanno risposto presente e hanno dato il loro contributo in favore della Gigi Ghirotti Onlus: tutto il ricavato della gara sarà infatti versato alla Onlus guidata dal Professor Henriquet, e la fondazione Vodafone raddoppierà tale cifra grazie al progetto “Correre Insieme”, che vede altre 13 tappe in cui tutta Italia sarà coinvolta. Le grandi maratone mondiali, come ad esempio New York e Londra basano la loro esistenza sulle cosiddette “charities”, ovvero corrono per beneficienza. Il GSC Sant’Olcese è pertanto fiero di essere stato precursore in Italia di questo genere di iniziative, a partire dalla Curimmu pe Zena, passando per il Memorial Giulia Cereseto e finendo con la decisione di aderire al progetto di Fondazione Vodafone con la Vai come Vuoi. Ancora una volta Armando Sanna è stato perfetto nell’organizzare la gara, grazie ovviamente all’indispensabile e impagabile aiuto di tutte le persone che hanno reso possibile la buona riuscita della manifestazione lavorando prima, durante e dopo la gara. Un piccolo intoppo dell’ultimo secondo ha fatto si che “saltasse” il ristoro del 5° chilometro: ce ne scusiamo con tutti i runners e lo prendiamo come spunto per il prossimo anno per provare a migliorarsi sempre di più. Le classifiche complete sono disponibili nei link in cima al post: l’albo d’oro si arricchisce di altri prestigiosi nomi. Anche le premiazioni sono state degne di un grande spettacolo, con il Professore Henriquet valore aggiunto sul palco, pronto a fare da “valletto” per la consegna dei numerosi e sostanziosi premi. Tra i vari trofei assegnati, momenti di commozione per la consegna dei memorial Bonadei, Rebora, Perboni e Cavanna, alternati a momenti di pura gioia con i bambini pronti a scalare il podio e attimi di trionfo per tutti coloro che sono stati investiti del titolo di campioni italiani di ora in pista UISP. Paolo Tavella, tolte le vesti di tuttofare, ha potuto alzare con orgoglio di tutto il GSC la maglia tricolore, e la solita MariaFranca è riuscita ancora una volta ad ottenere un podio di categoria. Soddisfatto il numero uno del Sant’Olcese Armando Sanna: “Grazie di cuore a tutto lo staff del GSC che ha saputo ancora una volta superarsi, a Tommaso Bisio per la possibilità offerta da Fondazione Vodafone, al Consorzio Villa Serra per lo splendido scenario che ci mettono sempre a disposizione e soprattutto a tutti i numerosi runners che hanno corso la gara. Uno speciale grazie al Professore Henriquet e la Gigi Ghirotti Onlus per le parole spese nei nostri confronti: è stato un vero piacere poter essere stati utili in una simile causa.”

Un particolare ringraziamento, infine, al gruppo Maratoneti Genovesi, oltre che per la loro massiccia partecipazione, per la generosa donazione effettuata dal Presidente Cladio Vassallo grazie alla raccolta effettuata in occasione della 12x1 ora in memoria di Maurizio Magagnini.